Mensile del Santuario di Chiampo

 

Scarica il Mensile in formato PDF (4Mb)

Download PDF

 

Spedite le vostre testimonianze e foto alla nostra rivista. email: rivista@santuariochiampo.com

I gruppi organizzati prenotino la propria partecipazione telefonando al 333.2744781


Sorelle e fratelli carissimi,
con questo numero di Grotta di Lourdes del Beato Claudio entriamo nel nuovo anno 2019 e, come avviene all’inizio di ogni anno civile, è sempre stimolante guardare avanti nel segno della gioia, della pace e della speranza. L’augurio più bello che possiamo scambiarci è quello di poter fissare lo sguardo sul mondo e sul tempo con gli occhi di Dio.
Nella celebrazione della 52a Giornata Mondiale della Pace, Papa Francesco ci ha consegnato il suo messaggio sul tema «La buona politica è al servizio della pace» molto sollecitante a livello umano,
spirituale, sociale. Ha fortemente sottolineato che la responsabilità politica appartiene a tutti noi, ad ogni persona e, in modo particolare, a chi ha accolto il mandato di proteggere e governare i cittadini.
Non c’è pace senza fiducia reciproca, e la fiducia ha come prima condizione il rispetto della parola data.
«Oggi più che mai, – precisa Papa Francesco – le nostre società necessitano di “artigiani della pace” che possano essere messaggeri e testimoni autentici di Dio Padre che vuole il bene e la felicità della famiglia umana».
Nel mese di febbraio la vita del nostro Santuario è caratterizzata dalla Giornata Mondiale del Malato. Nel giorno 11 febbraio celebreremo insieme la XXVII Giornata sul tema «Gratuitamente avete
ricevuto, gratuitamente date» (Mt 10,8). Per questa giornata è stata scelta l’immagine della lavanda dei piedi compiuta da Gesù: esempio di umiltà suprema lasciato dal Signore ai discepoli; gesto visibile che esprime la logica dell’amore, del servizio, del dono che ha guidato tutta la Sua vita. La comunità cristiana è sempre invitata a intraprendere la strada del servizio nell’attenzione al malato e al mondo della salute, come espressione della missione della Chiesa in questo nostro tempo.
Ci recheremo alla Grotta del beato Claudio, cuore del Santuario per tutti noi, e ancora una volta invocheremo la protezione materna di Maria per tutte le nostre intenzioni, in modo particolare per
chi sta vivendo il tempo della sofferenza e della malattia.

Frate Giuseppe Bonato